Memorie Urbane: la street art approda sul litorale pontino

memorie urbane 2013

È una bottiglia piena di vernice il simbolo della nuova edizione di Memorie Urbane, il festival di street art alla sua II edizione, che dal 20 aprile al 30 maggio porterà Gaeta e Terracina sulla scena internazionale dell’arte urbana. 12 artisti si alterneranno per le strade delle due città colorando e trasformando luoghi e superfici non convenzionalmente legati alla ricezione di interventi artistici e vivacizzando culturalmente il litorale pontino.

Memorie Urbane è dialogo fra presente e passato, fra arte e spazi pubblici, fra realtà variegate unitesi per la sua realizzazione. Forte dell’incredibile successo della prima edizione, per il secondo anno il festival di street art raddoppia gli artisti, presentando un parterre di ospiti internazionali: Domenico Romeo, Hyuro, Moneyless, Alice Pasquini, DALeast, Faith47, SAM3, Borondo, Lucamaleonte, Malabrocca, Sbagliato, Martina Merlini. Nell’arco di due mesi tutti gli artisti sono chiamati a lavorare, per alcuni giorni, alle opere create in esclusiva per il festival che tracceranno nuovi percorsi all’interno dello spazio cittadino, in totale immersione con l’ambiente e con le persone che fanno loro da cornice.

In contemporanea con gli interventi degli artisti si svolgeranno appuntamenti collaterali come workshop, conference con giornalisti e curatori di urban art, un concorso web, le proiezioni dei film “Exit Through The Gift Shop” di Banksy e “Woman Are Heroes” di JR, concerti ed eventi serali: incontri di diversa natura che hanno come obiettivo quello di coinvolgere a più livelli la cittadinanza nel progetto Memorie Urbane.

Domenico Romeo // Italia

gallery-romeo-01

Classe 1988, nasce a Palmi, in provincia di Reggio Calabria per poi approdare a Roma. I suoi lavori hanno origine dai sogni ovvero dal ricordo confuso di ambientazioni e personaggi generati dal suo mondo onirico. La sua ricerca è incentrata sul segno e sulla sua simbologia, riallacciandosi a contesti molto lontani nel tempo, come le miniature medievali e lo studio

Hyuro // Argentina

header-hyuro

Artista originaria dell’Argentina e residente a Valencia, in Spagna. Le sue opere, principalmente in bianco e nero, esplorano il corpo femminile, spesso mettendolo in relazione con animali ed elementi naturali a comporre opere scarne ed essenziali ma ricche di elementi di indagine introspettiva o sociale.

Moneyless // Italia

gallery-moneyless-01

Teo Pirisi in arte Moneyless nato a Milano nel 1980 vive e lavora a Lucca. La sua attività continuamente tese tra la volontà attraverso la creazione di nuove forme. Elementi geometrici che sembrano sospesi in ambienti naturali o decadenti, in stretta relazione con la natura, il tempo e lo spazio.

Alice Pasquini // Italia
alice-header

Artista, disegnatrice, scenografa e pittrice. Risiede attualmente a Roma, ma ha vissuto e lavorato in Gran Bretagna, Francia e Spagna. I suoi lavori, realizzati principalmente in vernice spray colorata e pittura acrilica, sono principalmente ritratti, in una continua indagine sul corpo e sui volti umani.

DALeast // Cina

gallery-DALeast-01

È nato in Cina nel 1984 e ha iniziato a lavorare in strada nel 2004. Sceglie principalmente spazi urbani periferici e abbandonati per dar vita ai suoi lavori. Le sue opere hanno come protagonisti animali che sembrano prendere vita da strisce nere metalliche che si

Borondo // Spagna

header-borondo

Giovane artista spagnolo, a soli 22 anni sembra essere una delle nuove promesse dell’arte contemporanea. La sua è un’estenuante ricerca e sperimentazione sui materiali e sui diversi processi creativi e le sue opere affondano le radici nel sentire classico per aprirsi ad una profonda indagine introspettiva.

Malabrocca // Spagna

gallery-malabrocca-01

Nuovissimo progetto dell’artista spagnolo Escif con un collettivo di artisti contemporanei spagnoli. Il festival è la prima occasione per vederli lavorare su una superficie di grandi dimensioni.

Faith47 // Sudafrica

gallery-faith47-011

Artista sudafricana, ha dipinto ed esposto in tutto il mondo anche se il maggior numero delle sue opere si trova nella sua città natale a Cape Town e nella capitale del Sud Africa, a Johannesburg. La sua arte si fa denuncia sociale, stigmatizzando i soprusi subiti dagli ultimi, l’apartheid e lo sfruttamento sul lavoro. Accanto a temi sociali Faith47 affianca anche un lavoro di ricerca sulla natura rappresentando creature selvagge che si riappropriano degli spazi sottratti loro dal cemento.

Sam3 // Spagna

header-sam3

Partendo da lavori in strada e prediligendo grandi superfici spesso di edifici, Sam3 sviluppa un discorso artistico legato principalmente alla figura umana. Le sue grandi silhouette nere, senza volto e senza identità, appaiono nel tessuto urbano delle maggiori città europee e americane. Orientato verso un costante monocromatismo, l’artista crea giochi di inversioni e alternanza di vuoti e pieni coinvolgendo la superficie nel tessuto pittorico dell’opera stessa.

Lucamaleonte // Italia

gallery-lucamaleonte-01

Artista romano, inizia la sua indagine artistica nel mondo della poster e stencil art per approdare alle opere su tela. I suoi soggetti spaziano da studi sugli animali a ricostruzioni del passato archeologico attraverso la riproposizione di statue antiche: un reportage infinito di immagini che vanno a costruire un immaginario archivio enciclopedico.

Sbagliato // Italia

gallery-sbagliato-01

Collettivo di artisti romano, Sbagliato interviene su edifici e facciate di palazzi con poster che ritraggono porte o finestre. L’obiettivo è quello di offrire visioni alternative a facciate cieche, muri grigi e pareti, suggerendo un mondo interno, nascosto, che animi sensazioni stranianti, creando spazi illusori che incantano per la loro semplicità.

Martina Merlini // Italia

header-marta-merlini1

L’arte di Martina Merlini è tutta questione di equilibrio, è un artista in costante ricerca di un bilanciamento nelle dualità che incontra, l’equilibrio tra le sue radici figurative come illustratore e le sue astrazioni minimaliste e tra la crudezza inerte delle strade e la sua aspirazione alla delicata bellezza nelle sue pitture murali. Questa lotta costante per l’equilibrio è ciò che rende la sua arte molto interessante sia nei suoi quadri, o murales o installazioni.

 

CALENDARIO:

APRILE
8|11 Domenico Romeo
17|23 Hyuro
19|22 Alice Pasquini
20|30 Malabrocca

MAGGIO
1|6 Moneyless & Martina Merlini
6|12 Lucamaleonte
8|15 Borondo
15|19 Faith 47 & DALeast
14|21 Sbagliato
22|29 SAM3

 

Maggiori informazioni su memorieurbane.it o sulla Pagina Facebook ufficiale

Comments
One Response to “Memorie Urbane: la street art approda sul litorale pontino”

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail e resta aggiornato sui nuovi post di Copia-Incolla.org

    Segui assieme ad altri 456 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: