Copia-Incolla interviews Fra Biancoshock

fra biancoshock

Abbiamo deciso di fare una chiacchierata con Fra.Biancoshock, un personaggio che sta riscuotendo molto successo nel mondo metropolitano nazionale e non, grazie ai suoi interessantissimi lavori urbani. Il risultato è questa breve intervista completata da molte foto dei suoi lavori.

fra1

Ciao Fra, dove ti trovi in questo momento?

Milano, la mia città. Precisamente nel mio studio, che ancora più precisamente è un box.

Come nasce questa passione per l’arte di strada? Da chi prendi ispirazione?

Nasce dall’evoluzione dell’esperienza che ho avuto con il writing: ad un certo punto non mi interessava più approfondire quel tipo di discorso, ma creare qualcosa che fosse comprensibile dal maggior numero di persone possibili. Il writing è sicuramente arte di strada, quello che realizzo ora lo vedo più come un’occasione di comunicazione che preferisce esprimersi attraverso installazioni urbane, piuttosto che scrittura, musica, pittura o altro.

Prendo ispirazione dagli oggetti che vedo in strada e dalle facce delle persone che vedo in giro, dai loro stati d’animo… alla fine da tutto ciò che è attuale. Cerco di guardare il meno possibile chi fa lavori tipo i miei per evitare di esserne contaminato, anche se ad un certo punto è necessario vedere in quel momento cosa stanno facendo gli altri, per evitare di lavorare in modo troppo simile o anche solo per avere un confronto: alcuni personaggi come Brad Downey, Spy, Elfo, The WA, Florian Riviere, una volta che li vedi diventano peggio di una droga.

fra3

Le tue “esperienze” danno spesso risalto ai disagi della nostra cultura contemporanea riuscendo a catturare l’attenzione di chi le osserva. Qual è il messaggio che intendi mandare con i tuoi lavori?

Ogni esperienza ha il suo messaggio: il fatto che la maggior parte di queste esprima disagio è dovuto al fatto che le mie “esperienze”  parlano dell’oggi, e oggi percepisco un disagio diffuso. Sarebbe difficile parlare di altro. In senso generale invece le mie esperienze hanno dentro di se un unico messaggio rivolto al fruitore: chiunque, con una buona idea può scendere in strada e realizzarla. Senza farsi troppe seghe mentali sul fatto di definirsi/proclamarsi/sentirsi artista.

fra4

I tuoi lavori sono creati con materiali di scarso valore ma alla fine riescono ad avere una carica emotiva pazzesca, e questo sicuramente è dovuto alla tua grande creatività. Quali sono gli ingredienti per creare un’esperienza di “successo”?

Impatto visivo, comprensione immediata del messaggio, originalità, un ottimo scatto fotografico. Credo siano questi gli ingredienti. Chiaramente più  il messaggio è semplice e comprensibile più riscontro può ottenere. Ma alla fine, personalmente, i lavori a cui sono più affezionato sono quelli che hanno avuto meno apprezzamenti.

La facile comprensione ti garantisce la viralità che è importante oggi ma dura poco nel tempo. Il lavoro più studiato, magari anche meno immediato, ti garantisce la credibilità come persona che sta provando nuovi mezzi di comunicazione e nuove tecniche.

boy

Tra i tuoi tantissimi lavori qual è quello a cui sei più affezionato e perché?

A livello affettivo la serie “All right, guys” , perché mi ha permesso di entrare in stretto contatto con il progetto di Farm Cultural Park e con le persone che lo han creato.

A livello personale “Antistress for free”, perché è arrivato ovunque nel mondo e perché era un’idea vecchia di due anni che non avevo mai voluto realizzare prima in quanto pensavo fosse una cazzata. L’antistress ha confermato il fatto che io di street art e meccanismi inerenti non ci capisco niente.

fra_3

Come ti vedi tra vent’anni?

Non saprei… dieci anni fa mi vedevo ad oggi con una casa mia, un lavoro e un’idea vaga di far famiglia. Ecco, visto come sono andate le cose fino ad oggi evito di fare previsioni future… ho notato che anche qui ci azzecco poco. L’unica certezza è che sarò ancora lì in sbattimento per cercare l’idea della vita che, alla fine, è il motivo per cui faccio questo.

fra_1

Contatti:
Sito web || Facebook

 

 

 

 

Comments
2 Responses to “Copia-Incolla interviews Fra Biancoshock”
  1. ale4vi scrive:

    L’ha ribloggato su Sono altrove.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail e resta aggiornato sui nuovi post di Copia-Incolla.org

    Segui assieme ad altri 456 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: