Guy Laramee, dentro un libro.

18_grand-larousses

Queste sono le opere di un artista canadese interdisciplinare che ha messo a punto una tecnica per scavare le pagine dei libri come fossero blocchi di pietra, creando piccoli mondi e bellissime storie.

Guy Laramee ha sviluppato una tecnica che gli consente di scolpire tomi – singoli o uniti tra loro – come fossero pietra, per poi dipingerli con colori naturali. Da questi vecchi volumi cartonati è riuscito ad estrarre un microcosmo fatto di paesaggi incantevoli, in particolare catene montuose, ma anche giardini, eremi, conformazioni che ricordano i grandi mausolei mediorientali scavati nella roccia o il sito imperioso di Machu Picchu.

“Il mio lavoro – spiega l’artista – nella modellazione così come nella pittura, deriva dall’idea che la conoscenza ultima potrebbe generarsi benissimo da un processo di sottrazioneanziché di accumulo. Montagne di saperi in disuso tornano ad essere ciò che realmente sono: montagne. Si erodono ancora un po’ e diventano colline. Quindi si appiattiscono e diventano pianure, luoghi in cui all’apparenza non accade nulla”.

Comments
2 Responses to “Guy Laramee, dentro un libro.”
  1. icittadiniprimaditutto scrive:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail e resta aggiornato sui nuovi post di Copia-Incolla.org

    Segui assieme ad altri 456 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: