Mario Monti da Barack Obama

WASHINGTON – Mario Monti vola a Washington e incassa un triplice riconoscimento: da Barack Obama che definisce “impressionante” le misure adottate dal governo; dal Congresso che crede nella “svolta” italiana; e dalla prestigiosa rivista Time, il settimanale Usa che nel dedicargli la copertina si chiede se il premier italiano possa salvare l’Europa.

Tre riconoscimenti che spingono il presidente del Consiglio a rivolgere lo sguardo all’Italia nella speranza di cambiare il modo di vivere e la cultura del Paese, dopo aver sconfitto i “gruppi di potere” che ostacolano la crescita mettendo paletti alla competitività e alle liberalizzazioni. Al suo arrivo nella Capitale degli Stati Uniti, dove lo attende un’intensa giornata che oltre alla Casa Bianca e al congresso lo porterà a tenere un intervento al Peterson Institute, il Professore trova ad accoglierlo un’intervista al presidente degli Stati Uniti del quotidiano torinese La Stampa.

Obama parla di “passi impressionanti” da parte del governo italiano e sostiene in toto la linea di Monti sulla necessità che l’Europa potenzi gli strumenti a difesa dell’Euro (firewall) perché solo così si riducono le possibilità di doverli usare. Infine l’inquilino della Casa Bianca sostiene che la crescita dell’Europa è “intrinsecamente legata a quella degli Stati Uniti. Un modo per battere il tasto sulla necessità che il vecchio continente faccia di più sul fronte del Pil”.

Ed è proprio sulla crescita che il presidente del Consiglio italiano insiste nel suo intervento davanti alla prestigiosa platea del Peterson Institute, sostenendo che alla costruzione europea mancano alcuni pezzi. Pone in particolare l’accento sulla necessità di rafforzare il mercato unico, puntando il dito contro quei Paesi dell’eurozona che sono molto meno rispettosi delle regole dei partner al di fuori della moneta unica come Gran Bretagna, Svezia, Danimarca e Polonia.

Per Monti bisogna fare di più e meglio per liberalizzare e aprire i settori alla concorrenza degli altri paesi. Il suo sguardo si concentra anche sulla situazione italiana. Auspica che il pacchetto liberalizzazioni sia adottato con “modifiche minimali” in Parlamento e ribadisce che la linea vincente è quella di scontentare tutti in egual misura: parla di “meccanismo virtuoso” di distribuzione dei sacrifici che “massimizza il numero di infelici”, ma che alla fine fa comprendere ai cittadini la necessità delle misure adottate garantendo al governo un sostegno che nemmeno lui è in grado di spiegare.

Conferma che l’Italia non avrà bisogno di aiuti finanziari da parte della Comunità internazionale, ribadendo che la crescita è necessaria per avere conti pubblici sostenibili. Ad ascoltarlo c’é Sergio Marchionne, numero uno di Fiat-Chrysler, che lo definisce la “persona giusta” grazie alla quale l’Italia ha fatto un “passo enorme” e che deve essere sostenuto per non tornare “all’era delle caverne”. In una intervista concessa la settimana scorsa al settimanale Time rivela poi qual è la sua ambizione per l’Italia: quella di “rimuovere gli impedimenti strutturali” che impediscono di crescere.

Ostacoli che nascono dal “potere eccessivo di alcuni gruppi di interesse legati al potere pubblico”. Sostiene che in Parlamento l’atteggiamento dei partiti che lo sostengono sta cambiando e cita come esempio l’intervista di Silvio Berlusconi al Financial Time in cui il suo predecessore auspica che il governo riesca a fare “grandi riforme strutturali”.

Un cambiamento di atteggiamento da parte del Cavaliere che secondo il premier nasce dalla consapevolezza che così facendo ottiene una maggiore “credibilità” internazionale. Infine, alla domanda se intenda cambiare anche il modo di vivere e la cultura degli italiani, il presidente del Consiglio risponde: “Lo spero perché altrimenti le riforme strutturali sarebbero effimere”, si deve cercare di avere una maggiore meritocrazia e competizione all’interno del Paese.

Federico Garimberti

Ansa

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail e resta aggiornato sui nuovi post di Copia-Incolla.org

    Segui assieme ad altri 456 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: