Making The Invisible Visible – Amnesty.org

making the invisible visible

Amnesty International, in collaborazione con il collettivo tedesco di street artist Mentalgassi,  ed il team creativo Lisa Jelliffe e Kirsten Rutherford hanno prodotto un modo creativo per evidenziare i casi della Letter Writing Marathon di quest’anno. Le 25 opere prodotte in tutto il mondo appaiono tra delle recinzioni, non sono quindi immediatamente visibili ai nostri occhi. I volti raffigurati appaiono soltanto da un certo angolo visivo, ed è proprio da qui che nasce il nome di questa campagna “Making the Invisible Visible” (rendere visibile l’invisibile), significato che prende pienamente vita quando l’immagine appare improvvisamente davanti ai passanti.

Ogni installazione raffigura un primo piano del viso di un individuo. Una targa accanto ogni opera avvisa i passanti che si tratta di una campagna di Amnesty International: dal sito internet si può intervenire a sostegno di ciascuna delle persone raffigurate.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail e resta aggiornato sui nuovi post di Copia-Incolla.org

    Segui assieme ad altri 456 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: